NON C’È INGANNO E NON C’È TRUCCO, LA SALVEZZA NELLA TERRA DEL CACCIUCCO

FIPAV C.T. TOSCANA – Serie C Regionale Femminile
PLAY OUT – Girone G – 04/06/2022 ore 18:30
LIVORNO VOLLEY – CHIANTI VOLLEY
3 – 2
1° set 25-27 2° set 25-22 3° set 25-15 4°set 23-25 5° set 15-9

In economia dicesi “Principio edonistico” quel modus operandi che porta ad ottenere il massimo risultato col minimo sforzo.

Ma siccome si sa che l’economia si regge su leggi e regole chiare ma anche su chiacchiere e manovre occulte, astruse ai più, noi del Chianti Volley dei principi economici ce ne sbattiamo allegramente ed arriviamo agli obbiettivi anche ottenendo il minimo risultato facendo il massimo sforzo.

Quello appena espresso potrebbe sembrare un concetto quasi irridente od offensivo per le nostre ragazze e per il loro staff tecnico, con a capo Coach Pistolesi, ma ovviamente non è così, perché i numeri rimangono e sono freddi, ma se se ne conoscono i retroscena assumono ben altro significato.

E i numeri dicono che serviva un punto per ottenere la salvezza e la permanenza in serie C, ed un punto è arrivato, con la partecipazione di squadra, che alla fine di un’annata stracarica di difficoltà è venuta fuori come vera squadra.

Trovarsi ad un soffio dalle elette dei playoff e invece catapultate nella roulette russa dei playout, con una squadra giovane e con tutte le variabili da ciò derivanti, oltre a qualche ulteriore difficoltà di percorso, è stato come domare un bellissimo purosangue imbizzarrito al prezzo di qualche livido, che come tutti i lividi alla fine è brutto da vedere, ma pian piano sparisce.

Così a Livorno le nostre sfoggiano un’ottima volley nel primo set, combattono ma perdono il secondo, si disuniscono nel terzo ed esplodono nel quarto, anche se di misura, per agganciare quel benedetto punticino.

L’ultimo set, ottenuta la salvezza liberatoria, è scorso via senza patemi, con la firma anche di chi fino ad oggi è entrata poco nel rettangolo di gioco, ma è sempre stata presente e “sul pezzo”, e pace se è andato perso: quello che serviva è arrivato, in maniera genuina e non senza sudore, adrenalina e anche qualche malore per il caldo, che ha colpito anche la squadra di punta della nostra società.

Tutto ciò, ottenuto con così tante concomitanti variabili avverse, dà ancora più valore al risultato ottenuto da Martina, Sara, Viola, Anna, Sara, Giulia, Irene, Viola, Giulia, Arianna, Martina, Asia, Marta e dallo staff con Giulia, Elena, Andrea e Sabrina.

E se i numeri sono freddi, il cuore Sancascianese del tifo della Chianti Volley li riscalderà, sempre!

Bravissime ragazze e Forza CHIANTI VOLLEY!!!!!!!!!