METTI UNA SERA A CAMPI, FRA MOLTE NUBI E POCHI LAMPI.

U16/F – Campionato Provinciale Firenze – Prima Fase – Girone F
GARA 6165 – 05/12/2023 ore 21:00
BACCI CAMPI – CHIANTI VOLLEY BLU
3 – 0
1° set 25/15 2° set 25/17 3° set 25/15

Sia chiaro, il titolo non vuole essere irriguardoso verso i Campigiani, che purtroppo di recente hanno dovuto fare i conti con quel che dalle nubi è venuto giù, tanto, troppo, e si è portato via vite umane e pezzi di storie oltre ad arrecare danni economici che hanno messo in ginocchio famiglie e imprese.

La partita è infatti un recupero per quella che non ha potuto essere a suo tempo giocata proprio a causa dei tristi e tragici eventi alluvionali che hanno colpito la zona di Campi (e non solo) un mese fa.

Molto più pecoreccio il significato del titolo, e non proprio benevolo nei confronti delle nostre blues, che sono andate incontro ad una serata così storta che il Rio delle Amazzoni, a confronto, pare un’autostrada dritta a 4 corsie nel deserto di Acatama (dove, fra l’altro, non piove quasi mai, ironia della sorte).

Eppure erano partite bene, anche l’urlo iniziale si è sentito, non è parso il solito coro di “nane mutole” che palesa la grinta di un criceto, caspita! quel “Chianti, UH!” ha echeggiato chiaro e scandito nell’ampia palestra campigiana.

Intendiamoci… non pareva proprio come l’Haka dei Maori, la danza degli All Blacks neozelandesi, ma un suo piacevole perché ce l’aveva e forse per caso, forse per amore, chissà, i primi punti sono stati davvero ben combattuti e parevano preludere ad una bella serata sportiva, con quel solicello blu che tanto ci era piaciuto a Tavarnelle.

Ma al primo serio colpo di vento nubi minacciose hanno oscurato la nostra metà campo, non si è visto un solo lampo ad illuminare e mostrare, anche per un millisecondo, la via: i punteggi sono lì, impietosi, a raccontarci quel che avrebbe potuto essere e non è stato, visto quel promettente inizio.

E non è detto che ciò che non è stato non sarà, per la prossima già da domani (che vista l’ora è oggi) c’è la possibilità con una nuova partita, subito a ridosso, di non cedere ai fantasmi, ai terrori di “nessuno apra quella porta”, o del pagliaccio che attira bambini dalla fogna stradale.

C’è una nuova occasione di dare un senso alle fatiche, al tempo dedicato all’allenamento, di rendere giustizia all’impegno di ognuna, a quello di chi allena e anche di chi segue la squadra con affetto, passione e quindi FORZA, Bluegirls…

Un vecchio mantra narra che “se pensate di farcela o non farcela, avrete sempre ragione voi”.

Tanto vale credere di farcela, no?

E allora……. una volta di più… FORZA RAGAZZE BLU! forza Chianti Volley!!!