COL POLIRI, TERZO SET DA KARAKIRI

U18/F – Coppa Biancorossa Firenze Girone KH – PLAY OFF
GARA 8523 – 01/05/2024 ore 21:15
ASD FIRENZE 5 PALESTRE OLIMPIA PO.LI.RI – CHIANTI VOLLEY BLU –
3 – 0

1° set 25/20 2° set 25/18 3° set 25/23

Bella partita, vibrante, vinta dalle avversarie meritatamente, ma per le nostre meraviglie una sconfitta a testa alta, e pure con qualche rimpianto.

Le Fiorentine hanno qualche elemento importante, capace di fare la differenza, ma le nostre danno subito l’idea di non demordere e di essere in palla.

Ciò accade nel primo set e anche nel secondo che, sebbene non giocato come il primo, si chiude con un gap, rispetto alle avversarie, appena superiore a quello precedente.

Nel primo set, purtroppo, la nostra libero si è infortunata ad una caviglia ed ha dovuto abbandonare il rettangolo di gioco per le prime cure, dopo una breve interruzione.

Il terzo set, invece, vede le Chiantigirls avanti fino ad un clamoroso 11-17 con sei, sì, veramente SEI punti di vantaggio che non sono arrivati per un principio stocastico, magari è stato probabile anche un calo di tensione delle avversarie, ma in campo c’era anche il Chianti Volley, e come se c’era.

Purtroppo in battuta si è portata una brava tiratrice e la nostra ricezione non è stata impeccabile, oltre a qualche scollamento in più e quindi il vantaggio si è azzerato, anzi, è avvenuto il sorpasso ai nostri danni, poi leggermente ripreso fino alle battute finali, con il passivo al minimo (25-23) e parecchia amarezza.

Ecco, in quei dieci minuti la nostra squadra ha preso la Katana a due mani e si è autoinfilzata come nel più classico dei Karakiri, però restano tante palle conquistate, tanti begli scambi e battaglie con le avversarie, recuperi che dire fortunosi è riduttivo, perché per fare i recuperi ci devi essere, ed essere reattivo.

Retrogusto amaro per una partita ben giocata, che avrebbe potuto essere rimessa in discussione e non si sarebbe scandalizzato nessuno, che non ha mostrato sindromi da scoramento generale, ma voglia ed attenzione da parte di chiunque sia stata chiamata ad intervenire sui nove metri di gioco.

Anche stavolta abbiamo giocato in un pallone (che tecnicamente non è un pallone bensì una struttura a tunnel con legno lamellare e telone di copertura) ma in questa serata di primo maggio, con fuori un tempo da lupi, le nostre ragazze, nel pallone, non ci sono andate (solo un pochino, via…).

Nel ringraziare le meravigliose Chiantigirls per l’impegno e la caparbietà mostrate, che orgogliosamente ci hanno fatto anche divertire e meno rattristare per la sconfitta senza set a favore, facciamo un caloroso e sentito augurio di pronta guarigione ad Emma!!!

Forza ragazze!!! Forza Chianti Volley!!!