COL FUCECCHIO, SENZA BORIA, SI RITORNA ALLA VITTORIA

U18/F – Coppa Biancorossa Firenze Girone Y – 17°-24°posto
GARA 8557 – 22/05/2024 ore 21:00

CHIANTI VOLLEY     –   ASD NEW VOLLEY FUCECCHIO 

3            –          0           

 1° set  25/20    2° set 25/20    3° set 25/14

Olé!!! Al palaBardella le Chiantigirls confezionano un 3-0 non particolarmente entusiasmante ma che fa bene al morale, visti gli sforzi sin qui profusi rimanendo spesso con un pugno di mosche in mano.

Onore alle avversarie, che provengono da una stagione che le ha viste sempre contate, per cui tanto di cappello per la volontà e la serietà nel portare avanti, in mezzo a tali difficoltà, un impegno così lungo quale è la stagione di volley.

Onestamente non c’è stata storia, pur con la buona volontà e l’abnegazione delle Fucecchiesi, e nonostante qualche atavica attitudine delle nostre ad intricarsi l’esistenza

Poche partite hanno un destino già leggibile da subito e lo sappiamo bene che i 2-0 possono diventare serpi che si attorcigliano alle gambe e diventano 2-3,  ma stavolta nessun rettile strisciante si è azzardato ad avvicinarsi agli arti inferiori delle nostre ragazze, che si sono guadagnate la “finale” per il 21°-22° posto: nulla di che esaltarsi, ovviamente, ma anche nulla per cui abbattersi, visto il progetto di crescita.

Fucecchio ci rammenta il Padule, ovvero il nome arcaico della palude, l’acquitrino, lo stagno sconfinato e, senza mancare di rispetto al luogo dal quale provengono le nostre odierne avversarie, richiama alla mente una frase di Ovidio che ben si attaglia al giusto modo di affrontare le cose, anche e soprattutto nello sport:

Gettate sempre il vostro amo:   nello stagno in cui meno ve lo aspettate troverete un pesce

E’ un modo un po’ ricercato per dire che bisogna osare, senza la paura di sbagliare o di essere derisi per aver tentato e sbagliato, chi non tenta non sbaglia mai, ma non impara mai.

Gettare il cuore oltre l’ostacolo non è necessariamente una pazzia o una scelleratezza, piuttosto è un atto di amore, per sé stessi e, nel volley e non solo, per tutta la squadra quindi osate, ragazze, con le squadre più deboli o più forti, senza aver paura dei momenti bui, perché non esiste notte tanto lunga da impedire l’alba del giorno dopo.

Tuttavia con le parole non si vince. L’U18 oggi sì, nonostante il tifo sugli spalti fosse di una vitalità paragonabile all’elettrocardiogramma di una mummia egizia, quindi…  brave ragazze, l’avete portata a casa!!!

PER RIVEDERE LA PARTITA CLICCARE QUI

Forza ragazze!!! Forza Chianti Volley!!!